+41 (0)79 681 25 16 info@fiabesque.ch
Seleziona una pagina

Gioacchino Balistreri

Curriculum Vitae

Gioacchino Balistreri è nato a Palermo il 28 settembre 1982. Nell’agosto del 2006 è direttore di scena ne La Bohème di G. Puccini, regia del Maestro Luciano Pavarotti, presso la Valle dei Templi, ad Agrigento (Sicilia). Nel 2007 ha conseguito a pieni voti la laurea specialistica in Alta Formazione Artistica e Musicale presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo (pianoforte solistico cameristico). Successivamente si è trasferito in Canton Ticino, conseguendo nel 2010 il Master of Arts Supsi presso il Dipartimento di Formazione e Apprendimento (Supsi – Dfa) a Locarno. L’anno successivo ha svolto nella stessa sede, in veste di collaboratore esterno, delle lezioni ai docenti abilitandi di Educazione Musicale. Sempre nel 2010 compie una Master Class di Composizione di Musica per Film presso l’Accademia Chigiana di Siena, sotto la guida del Maestro Luis Bacalov.

Ha composto le musiche originali per il documentario Emergency Exit – Storie di Giovani Italiani all’Estero, di Brunella Filì, ufficialmente selezionato agli Italian Doc Screenings, il più importante showcase di progetti documentari internazionali in Italia (Firenze 2012) e per il documentario 1893. L’inchiesta, per la regia di Nella Condorelli, prodotto da Factory Film e attualmente in fase di riprese.

Ha inoltre composto le musiche originali per il corto animato Lorenzo Vacirca di Nico Bonomolo,  vincitore del Taormina Film Festival 2009 nella sezione corti e, dello stesso autore, FurHat, menzione speciale della giuria A.M.C. all’Arcipelago Film Festival 2012 (Roma), in concorso al Guanajuato International Film Festival 2012 (Mexico).

È autore di sigle televisive per programmi in onda su RSI e, da dicembre 2009, esegue concerti in qualità di compositore e pianista in varie località del Canton Ticino con il quintetto di tango argentino Domingo Porteno (Longlake Festival di Lugano, Locarno Film Festival spazio RSI, Teatro Sociale di Bellinzona, etc) e per conto del Maestro Eros Beltraminelli, direttore del coro I Cantori della Turrita, al quale ha dedicato due brani per pianoforte e voci bianche.